Inicio » Prodotti » Microorganismi benefici

Endospor®Dry MixRiassunto | Tecnología | Benefici | Applicazione | Ingredienti | Conservazione | Compatibilità | Presentazione | Sicurezza Dati | Scheda técnica

Scarica in formato PDF:Descarga Ficha Técnica

Marchi Depositati

1. Fabricante
Bactiva, Inc.
1302 Washington Street, P.O. Box 207,
Laredo, Texas, 34277
USA
Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Tel.: (+1) 956-9482037
Fax: (+1) 956-2840143
 
2. Empresa
Tecnologías Naturales Internacional, S.A de C.V.
Av. Tecnológico 709, Col. Cd. Industrial
C.P. 38010 Celaya, Gto.
México
Tel.: (+52) 461-6091020
Tel./Fax: (+52) 461-6151228
Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
RFC: TNI990610CM3

3. Composizione/ informazioni sugli ingredienti

Ingredienti
potenzialmente pericolosi
%
OSHA PEL
NIOSH
ACGIH
Humate (polvere di carbone, acidi fulvici)
15%
1.5mg/m3
 
0.1mg/m3
Sílice
55%
0.1mg/m3
(respirabile)
50µg/m3
(respirabile)
 

4. Identificazione dei pericoli 
Il prodotto combinato con liquidi su superfici lisce diventa scivoloso.  

5. Pronto soccorso
Inalazione: Non sussistono pericoli tali da richiedere speciali misure di pronto soccorso.
Contatto con la pelle: Non sussistono pericoli tali da richiedere speciali misure di pronto soccorso.
Contatto con gli occhi: Sciacquare con molta acqua, anche sotto le palpebre.Se l’irritazione persiste consultare un medico.
Ingestione: Il prodotto non è considerato tossico per i risultati ottenuti in studi su animali di laboratorio.

6. Misure antincendio
Materiali adatti per l’estinzione degli incendi: acqua, acqua nebulizzata, schiuma, anidride carbonica.
Agenti antincendio da evitare: Nessuna.
Speciali precauzioni antincendio: Utilizzare la protezione delle vie respiratorie per evitare inalazione di polveri e fumo.
Sistemi di protezione speciali per i vigili del fuoco: Prendere precauzioni contro i rischi di esplosioni connessi con spore in polvere che fluttano nell’aria a temperature elevate.

7. Misure in caso di perdite accidentali
Precauzioni per le persone: Non sono necessarie particolari precauzioni.
Precauzioni per l’ambiente: Adottare le stesse precauzioni che si prendono contro la polvere.
Metodi di pulizia: Pulire prontamente con paletta o aspirapolvere. Evitare di spostare la polvere. Pulire sotto una nube d’acqua per ridurre la polvere. Se il prodotto è a contatto con la pelle, lavare la pelle con acqua e sapone. Conservare il prodotto in contenitori adatti e chiusi per lo smaltimento.

8. Manipolazione e stoccaggio
Manipolazione: Evitare il contatto con la pelle e gli occhi. Evitare la formazione di polvere. Non respirare le polveri. Lavarsi le mani prima delle pause pranzo ed alla fine della giornata lavorativa.
Conservazione: Conservare in un luogo fresco e asciutto (3-25°C).

9. Controllo dell’esposizione
Misure tecniche per ridurre l’esposizione: Usare la ventilazione in caso di formazione di polvere nell’aria. La ventilazione naturale è sufficiente se non si presentano alte concentrazioni di polvere.
Dispositivi di Protezione individuale:
Protezione delle vie respiratorie: Se la concentrazione di polvere nell’aria supera 10mg/m3 si raccomanda l’uso di maschere.
Protezione delgi occhi: Tenere lontano dagli occhi. In presenza di polvere nell’aria indossare occhiali con protezioni laterali.
Protezione della pelle e del corpo: Nessuna richiesta di indumenti speciali di protezione.
Misure di igiene: Lavarsi le mani prima delle pause pranzo e alla fine della giornata lavorativa.

11. Stabilità e reattività
Stabilità: Il prodotto è stabile
Condizioni da evitare: Evitare concentrazioni di polveri esplosive
Materiali da evitare: Non conosciuti
Prodotti di decomposizione pericolosi: Non conosciuti
Polimerizzazione pericolosa: Non si verificherà

12. Informazioni tossicologiche
Vie di ingresso: Inalazione – sí; pelle – possibile
Possibile ingestione – rischi per la salute:
Immediato: Le persone con allergie possono diventare asmatici (raro). Alcuni individui possonono sviluppare allergie nel corso del tempo.
Cronica: nelle persone con allergie alla muffa possono verificarsi starnuti e congestione nasale. Si possono sviluppare allergie cutanee esposizione eccessiva ripetuta, con prurito e orticaria (raro).
Cancerogenesi: i livelli massimi di cristalli di silice respirabili rilasciate durante la movimentazione, sono tra 0.002mg/m3 e 0.01mg/m3. I limiti stabiliti dal Dipartimento dei limiti di esposizione nel lavoro negli Stati Uniti, disciplinato da regolamenti per le sostanze chimiche pericolose ai sensi della Legge e la sicurezza e salute sul lavoro, 1993, sono 0.4mg/m3 (limite di esposizione media – limite controllo – sul posto di lavoro per un periodo di 8 ore alla silice cristallina).
Segni e sintomi di esposizione: starnuti, naso che cola o congestione nasale, sintomi di allergia da polvere
Condizioni mediche generalmente aggravate dall’esposizione: Allergia ai pollini e alla polvere, muffe, dermatite.
Procedure di emergenza e pronto soccorso: se si sviluppano sintomi di allergie, rimuovere la persona dall’esposizione. Se si osservano difficolta di respirazione esporre la persona all’aria aperta. Se necessario somministrare ossigeno.Chiamare un medico. Nel raro caso di un’eruzione cutanea, lavare l’area della pelle interessata con acqua e sapone. Chiamare un medico per il trattamento della dermatite da contatto. Se il materiale venisse ingerito, bere acqua, provocare il vomito e chiamare un medico.

13. Informazioni ecologiche
Ecotossicità: Non si conoscono ne si possono presentare emergenze ecologiche se il prodotto viene utilizzato correttamente..
Persistenza/ Degradabilità: Biodegradabile

14. Considerazioni sullo smaltimento Smaltimento rifiuti/ prodotto che non si usa
Smaltire in conformità alle disposizioni di Legge in materia di protezione ambientale.
Contenitori vuoti: Smaltire in discarica o bruciare in base alle disposizioni di Legge in materia di protezione ambientale.

15. Informazioni sulla spedizione
Il prodotto non è classificato come pericoloso secondo i regolamenti di trasporto.

16. Informazioni sull’etichettatura
Il prodotto non è pericoloso e non ha bisogno di essere etichettato come materiale pericoloso.

Riassunto | Tecnología | Benefici | Applicazione | Ingredienti | Conservazione | Compatibilità

Presentazione | Sicurezza Dati | Scheda técnica